CONTRO I BOCCONI AVVELENATI


https://www.facebook.com/photo.php?v=10200132483498542

Per evita spiacevoli inconvenienti come nel link qui sopra citato ecco come fare:



Come Far Rifiutare Al Cane Un'Esca Avvelenata

Esca Avvelenata


Per motivi evidenti, insegnare al cane a rifiutare le esche avvelenate, (specie se è un cane da guardia), oppure a non mangiare bocconcini che trova in giro è sicuramente uno dei punti fondamentali di un giusto addestramento.
La polpetta avvelenata purtroppo viene utilizzata spesso da ladri, persone crudeli e vicini arrabbiati che vorrebbero sbarazzarsi del cane la cui unica colpa è quella di essere "rumoroso".
A questo proposito condanno come "criminali, crudeli ed assassini" le persone che fanno uso di questi spregevoli metodi. Senza riserva alcuna.
Iniziamo
Prima di iniziare con l'addestramento al rifiuto dell'esca (ottenendo un buon risultato), è necessario rispettare delle regole basilari, ora te le elenco qui di seguito:



*Non dare mai cibo al tuo cane al di fuori dei pasti. Se lo addestri con i premi, ricorda di darglieli dalle tue mani o comunque sempre da uno stesso posto (es. ciotola).
*Il cibo deve sempre essere sufficiente in modo da non fargli sentire fame al di fuori dell'orario dei pasti.
*Non offrire mai cibo al tuo cane quando sei a tavola. Un cane abituato a non ricevere bocconi durante la cena dei padroni capirà che deve stare al suo posto.
*Non permettere mai che i tuoi ospiti (parenti, amici o conoscenti) diano del cibo o dei bocconi al tuo cane, sia in orario pasti sia al di fuori.
*Dai da mangiare al tuo cane sempre nella stessa ciotola, nello stesso posto ed ad orari più possibile precisi.
*Non dare da mangiare al tuo cane dalle tue mani, il cibo va nella ciotola. (ovviamente questo non và applicato mentre lo addestri in cui puoi dargli i premi. Anche se sarebbe meglio usare una ciotola-borsa o un posto preciso dove mettere i premi).
*Non permettergli di raccogliere cibo da terra, quando fate le passeggiate il tuo cane deve stare con la testa alta e non deve far caso a quello che c'è a terra.


Una volta acquisite queste abitudini finalmente potrai adestrarlo al rifiuto dell'esca, vediamo quindi come devi procedere.


Addestramento Al Rifiuto Dell'Esca
 

Premetto che per eseguire questo esercizio ed apprenderne il significato il cane dovrebbe avere minimo 8 mesi. Questa regola è frutto di una media fra le varie razze ma non deve essere presa come una "legge", come sappiamo ogni cane è differente dall'altro.

In questo esercizio dovrai chiedere l'aiuto di una persona, non conosciuta dal tuo cane, che lancerà dei bocconi che dovranno sorprendere sgradevolmente il tuo cane
(es. esche al pepe, alla senape, al pimento, chiedi al veterinario o in un negozio di animali in modo da usare esche che non danneggino la salute del tuo cane, devono semplicemente "fargli schifo" e deve risputarle).

Praticamente devi cercare di far associare al cane il fatto che prendere esche o mangiarle da terra è qualcosa si sgradevole.

Un altro metodo è quello di legare l'esca con del filo a dei barattoli di conserva vuoti, in modo che quando il cane prende l'esca e cerca di allontanarsi i barattoli fanno rumore e lo spaventano.

Oppure far scoppiare un palloncino (o produrre un rumore forte) quando lui si avvicina all'esca.

Ci sono molti altri modi, e qui entra anche in gioco la fantasia del proprietario. L'effetto che si vuole ottenere è comunque quello di far "impaurire" il cane e rendergli sgradevole l'attimo in cui decide di mangiare.

Dopo alcuni di questi "scherzi" il cane sarà diffidente a prendere cibo da terra o da sconosciuti, ed a questo punto potrai entrare in gioco anche tu per rafforzare il concetto.

Ripeti gli esercizi e ferma il cane (con un comando vocale) quando vedi che si avvicina all'esca, puoi usare un nuovo comando tipo "no, fermo" oppure puoi usare altre parole o frasi come "stop" "ferma" ecc.. L'importante è che tu lo impartisca nel momento in cui il cane si avvicina all'esca.

Quello che si vuole ottenere è che il cane comprenda che mangiare esche lanciate da sconosciuti o da terra non va bene e non deve essere fatto.

Se hai letto i miei libri, come con quasi tutti i comandi, anche questo esercizio deve essere ripetuto più volte ed anche in posti diversi e situazioni diverse, in casa, in giardino, al parco ecc..

Per cui ci vuole pazienza e costanza, i nostri amici a 4 zampe non sono dei robot (per fortuna!) e non esistono scorciatoie per insegnargli le cose.

Infine voglio ricordare che anche il cane più ben addestrato può cadere vittima di bocconi avvelenati, per cui prestate molta attenzione a dove portate a passeggiare il vostro cane.
Spero di cuore che questo articolo possa essere utile per te ed il tuo cane, ti chiedogentilmente di diffonderlo il più possibile visto che tratta una tematica così importante.
Puoi condividerlo con i pulsanti a sinistra del sito tramite i social network, email e molti altri canali.