SPRAY URTICANTE CONTRO I CANI USATO PER RAPINARE VILLE


LIVORNO. Spray urticante contro i cani da guardia per metterli ko e poter rubare indisturbati. Un
gesto terribile quello messo in atto dai malviventi che domenica 25 gennaio sono entrati in azione in una casa indipendente a Quercianella, in via dei Ginepri. A scoprire il furto, i proprietari della villa accanto, una coppia livornese, rincasata intorno alle 19 dopo aver trascorso il pomeriggio fuori. Come ricostruito dai carabinieri, i soliti ignoti sono penetrati nella casa forzando una finestra. Una volta all’interno della abitazione, i ladri hanno fatto sparire monili in oro, brillanti e diamanti. Un ricco bottino che è costato ai padroni di casa un doppio spavento, visto il metodo brutale con lui i malfattori hanno messo ko i cani. Infatti, per poter agire senza l’abbaiare sospetto degli animali, che avrebbe attirato l’attenzione dei vicini, hanno spruzzato una grande quantità di spray urticante in giardino. Quando i carabinieri sono intervenuti per il
sopralluogo, l’odore era ancora fortissimo.

Nella casa accanto invece sono spariti una macchina fotografica e alcuni profumi, trafugati dalla camera da letto e dal bagno.  Anche in questo secondo caso, i malviventi sono entrati da una finestra, che è stata forzata, e hanno portato via gioielli. La coppia di padroni di casa ha solo potuto chiamare i carabinieri, che hanno svolto il sopralluogo e diramato ricerche e indagini.

Un doppio colpo, quello di Quercianella, che si aggiunge ad altri due furti messi a segno sempre di domenica pomeriggio, ad Antignano.


Singolare il primo, in via Fratelli del Conte: invitati a una festa fanno sparire monili e soldi in contanti, in parte ritrovati dalla proprietaria nel giardino della villetta. E’ successo in via Fratelli del Conte. A chiedere aiuto ai carabinieri, domenica pomeriggio i torno alle 17.30, è stata la ragazza che vive nella villa con la nonna. La donna ha riferito ai carabinieri di aver dato, sabato sera, una festa, che si è protratta fino a tarda notte. Il giorno dopo, quando ha iniziato a fare le pulizie, la ragazza si è resa conto che all’appello mancavano diversi gioielli in oro e dei soldi, che erano spariti dalla camera della nonna. Poco dopo, la proprietaria di casa s’è resa conto che in giardino c’erano dei monili: non solo, nel cassonetto accanto alla casa sono stati ritrovati 350 euro. Un mistero su cui stanno cercando di far luce i carabinieri, intervenuti per le verifiche. La ragazza è convinta che i ladri si siano “nascosti” tra gli invitati: lo fa pensare la tempistica del furto, che si è verificato proprio durante la festa.

Sempre ad Antignano, un altro furto in casa s’è verificato nel pomeriggio di domenica ed è stato scoperto alle 20, quando i padroni della villetta sono rincasati. L’allarme al 112 dei carabinieri è scattato da viale del Tirreno. I ladri si sono infilati in casa da una portafinestra del primo piano. I malviventi sono riusciti a portare via dalle camere da letto 500 euro, due collane e due anelli, oltre che alcune placche della General Motor per cui lavora il padrone di casa. Non solo: ai ladri hanno fatti gola anche alcune monete straniere di vecchia data collezionate dal proprietario. Anche in questo caso, del sopralluogo e delle indagini si sono occupati i carabinieri del Nucleo radiomobile.

articolo preso dal sito:
http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2015/01/26/news/spray-urticante-contro-in-cani-per-rubare-nella-villa-1.10741146

Le foto non sono originali ma prese dal web solo per l'estetica dell'articolo.