LA DENTATURA DEL CANE


Prima di descrivere la dentatura è necessario parlare della forma della testa, perchè la forma influisce sul posizionamento dei denti nella bocca e sui loro rapporti. Infatti, nel cane vi è una variabilità anatomica del cranio che presenta forti differenze da razza a razza, tanto che le razze canine possono essere suddivise in 3 categorie fondamentali: 1.dolicocefale, con testa lunga e sottile (a questa appartengono, per esempio, i levrieri ed i dobermann) 2.mesocefale, con testa di lunghezza ed ampiezza media (circa il 75% dei cani, di razza o meticci, sono così) 3.brachicefale, con testa corta e larga (come, per esempio, il bulldog, boxer, pechinese ecc.).
Il dente è anatomicamente suddivisibile in tre parti ben distinte: la corona, che è la parte visibile; il colletto, che è la parte di confine tra dente e gengiva; la radice, che è la parte ancorata all'osso,
innervata e vascolarizzata.
L'eruzione dei denti decidui, detti anche:"da latte", inizia più o meno tra il 20°-25° giorno; i primi a
spuntare sono gli incisivi centrali poi gli intermedi, quindi i canini seguiti dagli incisivi laterali e da ultimi i premolari. La dentizione da latte si completa al 35° giorno circa e consta di 28 denti in totale, 14 nella mascella superiore ed altrettanti nella mandibola (6 incisivi + 2 canini + 6 premolari).
Nei gattini, invece, l'eruzione inizia a 15 giorni di vita e la dentizione da latte è formata da 26 denti in totale: 14 nella mascella superiore (6 incisivi + 2 canini + 4 premolari + 2 molari) più 12 nella mandibola, dove mancano i molari.
I denti da latte sono sostanzialmente simili a quelli dell'adulto senonchè più piccoli e sottili.
All'età di 3 mesi e 1/2, iniziano cadere e ad essere sostituiti da quelli definitivi (o da adulto); i primi sono gli incisivi, seguiti dai premolari e dai canini, da ultimi i molari a 6 mesi o poco più.
La dentizione definitiva di un cane adulto è di 20 denti nella mascella superiore (6 incisivi + 2 canini + 8 premolari + 4 molari) e 22 denti nella mandibola (6 incisivi + 2 canini + 8 premolari + 6 molari), per un totale di 42 denti.
L'occlusione (cioè la chiusura di mascella e mandibola) normale di un cane adulto mesocefalo è detta " a forbice" poichè gli incisivi superiori si sovrappongono a quelli inferiori.
Qualunque devianza da questo tipo di occlusione viene considerata un difetto; in alcune razze brachicefale (cioè a testa corta e tozza come il bulldog o il boxer) la presenza di un certo grado di malocclusione e di prognatismo mandibolare è considerata una caratteristica normale. I principali difetti che si possono osservare sono: il brachignatismo (dal greco: bratos=corto e gnatos=mandibola, letteralmente="mandibola corta" per incompleto sviluppo dell'osso) e il prognatismo (dal greco: pro=davanti e gnathos=mandibola, letteralmente="mandibola in avanti", per eccesso di lunghezza dell'osso). Gli zoologi inglesi fanno sempre seguire al termine brachi- o pro-gnatismo l'indicazione di mascellare/mandibolare, per indicare chiaramente a quale ossso ci si riferisce; infatti, la condizione contraria, in cui il mascellare sporge rispetto alla mandibola, viene, da loro, definita come: prognatismo mascellare.
Durante la crescita, la mascella cresce più rapidamente della mandibola: è per questo motivo che i cuccioli dai 3 ai 6 mesi possono dare l'impressione di essere leggermente prognati nel mascellare.